Home » il diario dei giochi » le pagine 2014 » 13 Marzo 2014 a Parella si gioca con i piatti di carta a Quassolo con i cerchi

13 Marzo 2014 a Parella si gioca con i piatti di carta a Quassolo con i cerchi

Proseguono I Giochi del Cuore presso la scuola dell'Infanzia di Parella (TO) ed I Giochi del Cuore Baby presso l'asilo nido di Quassolo (TO).

A Parella

Il secondo intervento su I Giochi del Cuore é stato caratterizzato dall'utilizzo dei piatti di carta come attrezzo ludico. I bambini della scuola dell'infanzia divisi in due gruppi di età mista hanno svolto vari giochi usando i piatti di carta. I bambini di 5 anni hanno coinvolto nei giochi i bambini di 3 anni, favorendo così la partecipazione di tutti quanti e dimostrando un buon livello di autonomia e di adattamento alle diverse situazioni proposte. I piatti di carta possono essere trasformati in diversi oggetti e quindi diventare spunti interessanti per creare divertenti giochi di movimento. Durante la lezione di oggi i piatti di carta sono diventati: pattini da ghiaccio, tamburi, isole, cappelli, piattaforme da gioco, maschere da carnevale. Durante tutte le lezioni che svolgo nelle scuole dell'infanzia osservo come tutti i bambini abbiano sempre tante cose da raccontare ed é così che durante lo svolgimento dei giochi o prima dell'inizio dell'attività dedico loro 4 minuti di ascolto ed attenzione. Percepisco che per loro é importante essere ascoltati ed inoltre a volte capita che quanto raccontano rappresenti un ottimo spunto per creare un collegamento con i giochi proposti.

Grazie per la partecipazione bambini, a presto.

 

Luca Nardi 

 

A Quassolo

Oggi sono stato accolto con un grande entusiasmo da parte dei bambini. Jacopo, che nelle prime lezioni su I Giochi del Cuore Baby era uno dei più timidi oggi era uno dei bambini più entusiasti ed attendeva con impazienza di svolgere nuovi giochi. I Giochi del Cuore che ho proposto oggi hanno trattato i cerchi ed i cambi di conduzione con il tamburello, cominciando sempre da un gioco sullo sguardo in cui ormai i bambini sono diventati dei campioni. La comunicazione visiva é una comunicazione innata ed é sufficiente "rispolverarla" giocando per ottenere dei grandi risultati a livello comunicativo. Pur avendo solo due anni i bambini hanno giocato usando i cerchi con dimestichezza ed imparando rapportarsi in modo corretto con lo spazio circostante. Sono stato molto soddisfatto per il riscontro avuto sui cambi di conduzione, ho passato il tamburello ad un bambino alla volta ed a seconda di come lo suonavano gli altri bambini si muovevano, tutti i bambini (ribadisco a 2 anni) sono riusciti a condurre il gioco. Complimenti ai bambini anche per l'attenzione, infatti hanno partecipato a I Giochi del Cuore proposti per 40' senza distrarsi e sono sicuro che lavrebberò mantenuta ancora per più tempo. 

Davvero complimenti bambini, alla prossima settimana. Buon gioco.

 

Luca Nardi 

Giochinsieme

Giochinsieme - il blog di Cor et Amor

Giocopedia della Gentilezza

Giocopedia della Gentilezza - il blog di Cor et Amor

Associazione Culturale

Associazione Culturale - il blog di Cor et Amor

I Giochi del Cuore

I Giochi del Cuore - il blog di Cor et Amor

ORDINA IL MANUALE

Grazie dell'attenzione

Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza

Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza - il blog di Cor et Amor