Home » il diario dei giochi » le pagine 2014 » 16 Febbraio 2014 riflessioni della maestra Elena su I Giochi della Gentilezza

16 Febbraio 2014 riflessioni della maestra Elena su I Giochi della Gentilezza

16 Febbraio 2014 riflessioni della maestra Elena su I Giochi della Gentilezza - il blog di Cor et Amor

Pubblico con piacere le riflessioni della maestra Elena che ha coordinato i seminari su i Giochi della Gentilezza nella Scuola primaria di Strambino (TO). 

Successivamente all’incontro con Luca per i Giochi della Gentilezza (dicembre 2013) gli alunni della classe 5A si sono mostratimaggiormente consapevoli del rapporto causa-effetto in ogni agire.

Molto positiva è stata per loro l’esperienza in quanto hanno conosciuto una persona estranea alla nostra realtà di classe, in essere da quattro anni e mezzo, che vive Gentilmente… Hanno constatato che la gentilezza è una realtà che abbiamo in noi e che è tutta da vivere, è ben altro che un semplice e doveroso insegnamento da parte di un’insegnante che ama il suo lavoro e che in genere i bambini trovano simpatica perché, pur essendo autorevole, ride con loro, scherza con loro, li ascolta con il cuore.

Osservando i miei alunni ho notato con quanta naturalezza hanno rimesso in gioco il significato di inclusione e spontaneamente si sono relazionati sia nel gioco che nello studio con quei compagni che prima snobbavano e rispettavano per non sentire le paternali della maestra (quattro anni di conversazioni, giochi di gruppo, lavori di squadra ma conscia che spesso lo facevano per gratitudine e per farmi piacere, alcuni ancora senza il cuore!). La cosa più bella è che è successo proprio così, spontaneamente e non per avere la mia approvazione.

La difficoltà maggiore al momento è aiutarli a comprendere che la Gentilezza è un modo di essere e in quanto tale è sempre, a prescindere da chi e cosa abbiamo davanti. È ostico anche per me mantenere la fiducia di fronte all’arroganza e alla presunzione e devo pur ammettere che spesso siamo noi adulti che manchiamo di Gentilezza nei loro confronti, perché per ignoranza scambiamo la gentilezza  con il permissivismo, che nulla vi ha a che fare.

Ascoltando i bambini mi sono resa conto che si sentono spaesati dagli atteggiamenti discordanti degli adulti che li circondano e sì, spesso raccontanobugie di convenienza perché è più facile così.

Guardandomi intorno a scuola noto che i bambini sono “affamati” di sorrisi e attenzioni da parte delle insegnanti, ma andando ogni tanto a supplire qualche collega assente vedo che, appena comincia la gara per mostrarsi più in gamba degli altri agli occhi della “nuova” maestra, basta io chieda: «Tutti avete nel cuore il semino della Gentilezza? Allora innaffiamolo insieme.». Non c’è bisogno d’altro, comprendono esattamente il messaggio e trascorriamo due piacevolissime ore dove non si avverte la necessità di prevaricare gli altri per essere notati. Ma ciò dipende in gran parte da tutti gli adulti che condividono tempo e spazio con questi meravigliosi bambini.

È ancora tantissimo ciò che devo imparare dai e per i bambini, ancora infinito ciò che sento di avere da dare con il cuore. E ringrazio ogni giorno di aver incontrato il Signor Gentile in Luca Nardi: mi ha trasmesso nuova fiducia in me stessa e, dunque negli altri… Mi ha fatto sentire che il mio semino Gentile è vivo nel mio cuore e ora ho ripreso a prendermene cura con Amore.

Grazie,Luca.                                                                                                                                 

                                                                                                          Elena Mantovani

Giochinsieme

Giochinsieme - il blog di Cor et Amor

Giocopedia della Gentilezza

Giocopedia della Gentilezza - il blog di Cor et Amor

Associazione Culturale

Associazione Culturale - il blog di Cor et Amor

I Giochi del Cuore

I Giochi del Cuore - il blog di Cor et Amor

ORDINA IL MANUALE

Grazie dell'attenzione

Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza

Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza - il blog di Cor et Amor