Home » il diario dei giochi » le pagine 2014 » 24 Gennaio 2014 I giochi della Gentilezza ad Oglianico e San Carlo C.se

24 Gennaio 2014 I giochi della Gentilezza ad Oglianico e San Carlo C.se

I Giochi della Gentilezza oggi hanno coinvolto i bambini della classi 1°, 3° e 5°  di Oglianico, che stanno proseguendo il corso  e della classe 5°B della Scuola primaria di San Carlo C.se (Torino) che hanno 

svolto il seminario. Alle classi di Oglianico ho proposto dei giochi sull'attenzione verso l'ambiente circostante; l'attenzione é una delle caratteristiche più importanti della Gentilezza.  Con le classi 1° e 3° e con la loro insegnante abbiamo svolto un lavoro di autovalutazione sulle ore di attività motoria svolte insieme, utile per definire i voti da dare ad ogni bambino a conclusione del 1° quadrimestre. A conclusione dell'autovalutazione ho riscontrato una buona consapevolezza nei bambini nel riconoscere il livello della propria attenzione, del proprio impegno e della propria gentilezza. Solamente un 3% dei bambiniho osservato che si sono un pochino sopravvalutati. Sono contento che i bambini dai I Giochi della Gentilezza apprendano anche la capacità di valutare se stessi in modo autonomo e riconoscere come fare a migliorarsi autonomamente.

Nel pomeriggio di oggi mi sono spostato alla primarioa di San Carlo Canavese dove ho svolto il seminario su I Giochi della Gentilezza con la classe 5° B . La 5° B é stata una bella classe, subito ha provato a mettermi alla prova per vedere se ero all'altezza di ricoprire il ruolo di allenatore dei I Giochi della Gentilezza, ma dopo avere superato la prova la classe si é aperta. Questa classe é a prevalenza e trazione maschile, questa sua caratteristica é emersa per esempio nel gioco sulle verità belle. In genere nelle classi in cui c'é un equilibrio numerico tra i sessi le verità belle provengono più fal cuore e le bambine influenzano gentilmente anche i bambini, nel caso della 5° B di San Carlo sono emerse prevalentemente verità belle provenienti dalla testa. La verità e la sincerità sono un'altra caratteristica della Gentilezza. Con la classe 5° B di San Carlo mi sono trovato molto bene, a tutti i bambini ho regalato il Gioco del Seme della Gentilezza, che sono sicuro sapranno coltivare e fare crescere magari con tempi più lunghi ma sicuramente riusciranno a farlo fiorire. Al termine del seminario, mentre i bambini tornavano in classe dopo avere svolto i giochi nel cortile uno dei bambini si é fermato e mi ha detto seriamente: "Grazie per averci fatto saltare la lezione", la mia risposta é stata "non avete saltato la lezione ma cosa avete fatto?", la risposta del bambino é stata "abbiamo imparato la gentilezza". Con la risposta di questo bambino ho capito che aveva preso consapevolezza di ciò che aveva detto in quel momento e di ciò che aveva appreso nelle due ore di attività trascorse insieme.

Ringrazio il maestro Roberto per la disponibilità e per la fiducia e tutti i bambini per la partecipazione e l'interesse dimostrato verso I Giochi della Gentilezza. 

Luca Nardi

 

Giochinsieme

Giochinsieme - il blog di Cor et Amor

Giocopedia della Gentilezza

Giocopedia della Gentilezza - il blog di Cor et Amor

Associazione Culturale

Associazione Culturale - il blog di Cor et Amor

I Giochi del Cuore

I Giochi del Cuore - il blog di Cor et Amor

ORDINA IL MANUALE

Grazie dell'attenzione

Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza

Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza - il blog di Cor et Amor