Home » il diario dei giochi » le pagine 2015 » 30 Marzo e 1 Aprile 2015 Villareggia conoscere la gentilezza con le riflessioni

30 Marzo e 1 Aprile 2015 Villareggia conoscere la gentilezza con le riflessioni

30 Marzo e 1 Aprile 2015 Villareggia conoscere la gentilezza con le riflessioni - il blog di Cor et Amor

SCUOLA:  pluriclasse 3° e 4° e classe 5°  scuola primaria di Villareggia (TO)

ATTIVITA’: seminari I Giochi della Gentilezza svolto nell’ambito del percorso su I Giochi della Gentilezza

DURATA: due ore cadauno

 

AMBIENTE: aula e palestra

BREVE DESCRIZIONE: le classi 3°, 4° e 5° hanno giocato ai Giochi della Gentilezza conoscendone diversi aspetti e caratteristiche. Entrambe le classi hanno conosciuto le due principali tipologie di gentilezza, i 4 modi per esprimere la gentilezza ed alcune caratteristiche di uno stile di vita gentile. La pluriclasse 3° e 4° ha conosciuto le virtù gentili dell’attenzione, dell’empatia, della collaborazione, dell’ordine, della gioia e della pulizia, mentre la classe 5° ha conosciuto quelle della collaborazione, dell’attenzione, della generosità, della sincerità, dell’empatia e della generosità.

RISCONTRO LUDICO GENTILE: entrambe le classi hanno partecipato con interesse ai giochi proposti, sapendo collegare alcune conoscenze gentili a situazioni reali della propria quotidianità.   

RIFLESSIONI SULLA GENTILEZZA DEI BAMBINI DELLA 3° E 4°: dopo avere svolto il seminario su I Giochi della Gentilezza  i bambini insieme alla propria insegnante di classe hanno scritto delle riflessioni su cos’è per loro la gentilezza. Ne riporto alcune: “Per me la gentilezza è esprimere un sentimento e si usa in molti casi, è per quello che io a volte la uso.” Giulia, “Per me la gentilezza è un modo di vivere, cioè se non sei gentile con gli altri loro non lo saranno neanche con te. Poi ancora, io preferisco essere gentile che non gentile perché poi gli altri bambini si arrabbiano e non è bello. Poi la gentilezza dev’essere fatta col cuore perché lo devi pensare veramente.” Gianluca, “Per me la gentilezza è una cosa bella, è una cosa che ci insegna a rispettarci ed a metterci nei panni degli altri ed amarci tra noi.” Federico, “Per me la gentilezza è la pace, perché senza pace ci sarebbe una “guerra” tra amici. E senza amici saremo tutti tristi.” Andrea, “La gentilezza per me è quando qualcuno mi ringrazia o mi presta qualcosa.” Gabriele, “Per me la gentilezza è quando una persona dice una cosa carina ad un’altra persona rendendola felice.” Fabiana. “E’ una felicità che ti emoziona.” Sharon, “Per me la gentilezza è un po’ di amicizia o di amore per stare anche con gli amici o con i tuoi compagni o qualcun altro per dedicare un po’ di tempo insieme.” Maria Anna, “Per me la gentilezza è aiutare e consolare qualcuno.” Andrea, “Per me la gentilezza è il modo in cui fai felici gli altri e fai diventare gli altri bravi.”Giovanni, “Per me la gentilezza è un parere che si può condividere in modo gentile.” Maria Sole.

RINGRAZIAMENTI: grazie bambini per i bei pomeriggi di Gioco e di Gentilezza svolti insieme, vi auguro una vita molto gentile.

 

Buon Gioco e Buona Gentilezza bambini.

 

Luca Nardi  

commenti (0)

Giochinsieme

Giochinsieme - il blog di Cor et Amor

Giocopedia della Gentilezza

Giocopedia della Gentilezza - il blog di Cor et Amor

Associazione Culturale

Associazione Culturale - il blog di Cor et Amor

I Giochi del Cuore

I Giochi del Cuore - il blog di Cor et Amor

ORDINA IL MANUALE

Grazie dell'attenzione

Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza

Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza - il blog di Cor et Amor