Home » il diario dei giochi » le pagine 2014 » 30 Settembre 2014 Corso di Giochi della Gentilezza con le 4° e 5° di Colleretto

30 Settembre 2014 Corso di Giochi della Gentilezza con le 4° e 5° di Colleretto

Oggi ho svolto due incontri da un'ora cadauno con le classi 4° e 5° della Scuola primaria di Colleretto C.vo, relativamente al Corso su I Giochi della Gentilezza. Ho impostato il corso

per trasmettere ai bambini una conoscenza approfondita di alcuni aspetti che riguardano il gioco e la gentilezza nel contesto classe. Nel primo incontro mi sono soffermato sulla conoscenza del gioco, sotto vari aspetti e diverse tipologie: giochi propedeuticigiochi individualigiochi a coppiegiochi di gruppogiochi creativi..chiedendo al termine, ad ogni bambino, di compilare una scheda di auto valutazione su quanto gli sono piaciuti i giochi svolti e quanto sono stati attenti nello svolgerli. Alcune cose che ho osservato oggi nei bambini e su cui mi soffermerò le volte prossime  é che diversi di loro hanno difficoltà ad essere presenti; magari  lo sono con il corpo (a volte neanche con quello :-) ) ma non con la mente. E' un vero peccato, perché così si perdono i momenti della vita; la gentilezza é saper vivere ogni momento. Tra i giochi creativi che ho proposto: "inventare nuovi giochi usando il "paracadute"", sono contento perché sono emerse alcune idee originali. Tra le domande che ho posto ai bambini sul gioco: "quali sono gli ingredienti che devono essere sempre presenti in un gioco?". Alcuni bambini sono andati più sul materiale (palla, cerchi..), altri più sul profondo (amicizia, divertimento)..ma un ingrediente a cui ha pensato la maggior parte dei bambini é stato: l'attenzione. Quindi i bambini sono consapevoli che per giocare é importante essere attenti.

La lettura di oggi che ho affrontato con i bambini é stata: "L'importante é giocare". Con la classe quinta mi sono soffermato sul significato del racconto ed a malincuore é emerso, un'altra volta ahimé, quanto i bambini accettino che i propri genitori quando sono a casa siano impegnati in mille altre cose, maquanto gli farebbe piacere giocare con loro

Un invito: "bastano almeno 5 minuti al giorno di gioco assieme perché un genitore riempia il cuore del proprio bambino di gioia. Proviamoci."

 

Grazie per l'attenzione, gradirò ogni vostra riflessione. 

 

Luca Nardi 

Giochinsieme

Giochinsieme - il blog di Cor et Amor

Giocopedia della Gentilezza

Giocopedia della Gentilezza - il blog di Cor et Amor

Associazione Culturale

Associazione Culturale - il blog di Cor et Amor

I Giochi del Cuore

I Giochi del Cuore - il blog di Cor et Amor

ORDINA IL MANUALE

Grazie dell'attenzione

Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza

Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza - il blog di Cor et Amor