Home » il diario dei giochi » le pagine 2015 » 9 Ottobre 2015 un approccio gentile all'allenamento sportivo

9 Ottobre 2015 un approccio gentile all'allenamento sportivo

9 Ottobre 2015   un approccio gentile all'allenamento sportivo - il blog di Cor et Amor

ATTIVITA’ SVOLTA: corso I Giochi della Gentilezza Calcio organizzato dall'associazione Culturale Cor et Amor

DURATA: 1 ora e mezza

ETA' PARTECIPANTI:  dai 6 ai 13 anni

AMBIENTE: campo da calcio

LUOGO DI SVOLGIMENTO: Coassolo T.se

DESCRIZIONE: ho iniziato l'incontro di oggi mantenendo la promessa fatta sul blog la volta scorsa e cioé scusandomi con i bambini ed i ragazzi per avergli fatto giocare una partita da 2 tempi anziché quella da 3, come promesso all'inizio della scorsa lezione; ho detto loro che avrei rimediato questa volta. Saper riconoscere ed ammettere le proprie mancanze e scusarsi é una caratteristica della Gentilezza. La prima parte di questo incontro ho voluto caratterizzarla con Giochi della Gentilezza finalizzati all'allenamento della collaborazione tra giocatori, come per esempio SPOSTA PALLA INSIEME e CONTROLLA PALLA INSIEME (consultabili sul sitowww.giocopediadellagentilezza.it). I giocatori hanno saputo collaborare, anche se alcuni hanno dimostrato contemporaneamente piccole difficoltà nel concentrarsi sulla palla. Durante la fase conclusiva dell'allenamento ho riscontrato che é emersa nei bambini più grandi e nei ragazzi una certa difficoltà ad accettare la composizione delle squadre. In più momenti hanno richiesto l'equilibrio tra le stesse. Purtroppo in qualsiasi gioco in cui é previsto un confronto é difficile raggiungere un equilibrio perfetto, lo stesso vale anche nella quotidianità. Per questo in questa settimana mi impegnerò a sviluppare dei Giochi della Gentilezza centrati sull'equilibrio, l'accettazione del risultato e degli altri giocatori. Durante la partita, che propongo al termine di ogni allenamento, tendo ad intervenire il meno possibile, in modo da consentire ai giocatori di giocare serenamente e senza pressione, sinora ho avuto un riscontro positivo. A conclusione della partita ho previsto un momento in cui ogni giocatore ha potuto esprimere ciò che gli é piaciuto di più della partita e cosa invece avrebbe migliorato; durante il confronto un bambino é stato un po' deriso per come aveva giocato, ho colto la palla al balzo per fare notare a tutti che ognuno possiede il proprio talento (in arte, in musica, in matematica, in fisica..). Una delle repliche che ho ricevuto é stata "ma allora perché gioca a calcio?" a cui é seguita la mia risposta "ognuno deve essere libero di poter espriemere se stesso in ogni situazione, partecipando con obiettivi propri alle attività che desidera".

RINGRAZIAMENTI: grazie a tutti i giocatori per la prtecipazione, é un vero piacere vedervi giocare gentilmente e grazie ai giocatori per la fiducia. 

 

La gentilezza é saper riconoscere ed accettare i propri sbagli e chiedere scusa.” 

 

Luca Nardi   

commenti (0)

Giochinsieme

Giochinsieme - il blog di Cor et Amor

Giocopedia della Gentilezza

Giocopedia della Gentilezza - il blog di Cor et Amor

Associazione Culturale

Associazione Culturale - il blog di Cor et Amor

I Giochi del Cuore

I Giochi del Cuore - il blog di Cor et Amor

ORDINA IL MANUALE

Grazie dell'attenzione

Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza

Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza - il blog di Cor et Amor