Benvenuti in Cor et Amor

Benvenuti in Cor et Amor - il blog di Nardi Luca

CoretAmor.com é il blog, dedicato a I GIOCHI DELLA GENTILEZZA, un'opportunità per conoscere, educare ed allenare la pratica della gentilezza, per vivere feliciNel blog racconto la mia esperienza di ideatore, allenatore, educatore, formatore e designer dei I Giochi della Gentilezza e tutor dei Giochi della Gentilezza in Scatola, presentando le attività ludiche che propongo negli ambiti SCUOLA e FORMAZIONE, FAMIGLIA e SOCIALE, CULTURA e SPORT, FESTA e DIVERTIMENTO. Il blog di Coretamor.com é "vivo"; i visitatori possono lasciare riflessioni,  domandecommenti e pareri a conclusione di ogni post pubblicato. Chi volesse scrivermi privatamente, per richiedere informazioni, per proporre suggerimenti, per collaborare, per preventivi, per confrontarsi, per raccontare le proprie esperienze di gentilezza, può farlo attraverso la pagina grazie per avermi scritto

Grazie per l'attenzione. Felice giornata. 

Luca Nardi

 

Prossimi appuntamenti con Luca Nardi ed I Giochi della Gentilezza

29 Settembre 2018 h 21 laboratorio su I Giochi della Gentilezza per famiglie con bambini presso la biblioteca di San Benigno Canavese (TO), organizzato dalla Biblioteca e dal Comune di San Benigno C.se. 

23 Settembre 2018 presso la Piazza d'Armi di Pinerolo (To), parteciperò a BIMBI IN FORMA, con I Giochi della Gentilezza dalle 14.30 alle 17. Vi aspetto per Giocare Insieme.

 

Prossimi appuntamenti con Luca Nardi ed I Giochi della Gentilezza - il blog di Nardi Luca

8 Settembre 2018 animazione educativa al matrimonio di Susan e Stefano

Animazione Educativa per bambini durante il matrimonio di Susan e Stefano a Bollengo (To) 4 Immagini

Una bella festa, quella organizzata da Susan e Stefano, per uno dei giorni più importanti della loro vita insieme, quello del proprio matrimonio. La festa é stata caratterizzata da uno stile country e si é svolta in un cascinale Canavesano d'epoca. Per valorizzare ulteriormente questo momento, ho coinvolto i bambini partecipanti al banchetto nuziale, in un'animazione educativa, con I Giochi della Gentilezza, tra i quali la scatola dei bei ricordi ed il dado della felicità. I bambini, giocando, hanno creato due splendidi regali, che hanno poi consegnato agli sposi a ricordo della giornata, in modo tale che, conservandoli, tra, 5, 10, 15...anni, gli sposi si ricorderanno dei bambini che hanno contribuito a rendere speciale la loro festa. Un'animzione educativa con i Giochi della Gentilezza, coinvolge, diverte e trasmette saperi e conoscenze, proprio come oggi, in cui i bambini hanno appreso il significato di lasciare un bel ricordo e l'utilità di prestare attenzione alla festa (osservando l'ambiente che li ha ospitati). Grazie ai bambini per avere giocato insieme ed ai due bellissimi sposi per la fiducia, Vi auguro tanta felicità.

 

Giochiamo insieme per imparare divertendoci. 

 

Luca Nardi

 

E voi cosa ne pensate? Lasciate il vostro commento. Grazie

 

Per l'animazione per la tua festa, o ricorrenza, visita GIOCHIAMO INSIEME PER LASCIARE UN BEL RICORDO.

16 Settembre 2018 alla Festa di Campo Canavese Giochiamo Insieme Country

alla Festa dell'Uva di Campo Canavese (To) 8 Immagini

Per la Festa dell'Uva, organizzata dall'Associazione Sportiva di Campo Canavese, ho proposto un'animazione educativa, tematizzata sui giochi di campagna, in cui i bambini partecipanti, una ventina circa, si sono divertiti, giocando con semplicità, proprio come nella miglior tradizione contadina; per lo svolgimento dei giochi sono stati impiegati: balot di fieno, scope in saggia, un cappello da contadino, due cavagne ed una palla di spugna. I bambini hanno giocato a Giochi della Gentilezza di movimento, creativi, di collaborazione e cooperativi, il risultato é stato tanta felicità.  Durante lo svolgimento dei giochi i bambini sono stati molto attenti ed a conclusione del'animazione, agli organizzatori, é rimasto un bel ricordo artistico realizzato dagli stessi bambini, oltre al totem segna punti, ad uva. Ogni partecipante, a conclusione dei giochi ha ricevuto l'attestato di Giocatore Country. Svuota campo con il fieno é stato sicuramente il gioco più coinvolgente. Le qualità della gentilezza allenate attraverso  i giochi sono state: la logica, l'attenzione, la collaborazione, la resistenza, le parole gentili (realizzando il grappolo della gentilezza), la creatività. Sono soddisfatto del riscontro positivo avuto dai bambini. Grazie all'Associazione Sportiva di Campo Canavese per la fiducia ed a tutti i bambini per la partecipazione. 

"Per giocare basta poco, un po' di fantasia, della creatività e tanta immaginazione"

Luca Nardi  

 

E voi cosa ne pensate? Lasciate il vostro commento. Grazie.

 

26 Agosto 2018 QUANTI BEI RICORDI a scuola ed in famiglia

Quanti bei ricordi

Ogni giorno viviamo momenti unici, che ci permettono di stare particolarmente bene, momenti che, se ricordati, consentono di ritrovare il sorriso ,anche in una giornata grigia. La gentilezza é fatta anche di bei ricordi, principalmente positivi, ma anche quelli più difficili possono esserlo, se aiutano a trovare soluzioni utili a stare meglio. I momenti gentili da ricordare possono essere quelli che riceviamo da chi ci circonda, per esempio un abbraccio mattutino da nostro figlio, o un amico che ci regala una fetta di torta,  oppure uno sconosciuto che ci lascia passare davanti a lui nella fila alla cassa del supermercato, ma anche quelli che doniamo agli altri, come un passaggio in auto ad una persona che lo richiedeva, un ti voglio bene detto ad una persona cara; i momenti gentili da memorizzare possono essere daverro tanti, per ricordarli é innanzitutto importante saperli riconoscere, per fare ciò occorre saper essere particolarmente attenti e soprattutto presenti nel saper cogliere l'attimo, accorgendoci di ciò che di buono abbiamo ricevuto, o abbiamo donato e saperlo apprezzare, con un po' di gratitudine; se non ce la sentiamo di dire con la voce "grazie per il bel sorriso che ho ricevuto", possiamo  pensarlo,questo contribuisce ad aiutarci a creare un bel ricordo. Se siamo genitori, insegnanti, educatori, possiamo aiutare bambini e ragazzi a rafforzare la propria memoria "gentile", abituandoli a cogliere i bei momenti vissuti, che saranno poi trasformati in ricordi da conservare, prima nella memoria a breve termine e se particolarmente significativi, anche in quella a lungo termine; per esempio, se un alunno ha ricevuto in dono un disegno da un compagno di classe, l'insgenante può accrescere ulteriormente l'attenzione su questo gesto, dicendo "hai visto che bel disegno che ti hanno donato?!", mettendo in condizione, entrambi gli alunni, di soffermarsi su quanto accaduto, rafforzando il ricordo; inoltre é importante sapere che il tempo ricopre un ruolo importante nella pratica della gentilezza; dedicando il nostro tempo ad una persona le dimostriamo l'importanza che ha per noi. Dopo avere abituato bambini e ragazzi a cogliere i momenti gentili, sarà più semplice allenarli a memorizzare i bei ricordi; come allenamento propongo il Gioco della Gentilezza QUANTI BEI RICORDI (condiviso in GIOCOPEDIA DELLA GENTILEZZA), a cui si può giocare individualmente, oppure confrontandosi con altri giocatori. Il gioco prevede di porsi come obiettivo da raggiungere, un numero di bei ricordi (per esempio 10), scrivendoli su un foglio di carta, inerenti ad un periodo prestabilito (per esempio la giornata di ieri), a seconda della difficoltà con cui sivuole giocare, si può prevedere un tempo predefinito, entro cui concludere il gioco, oppure accrescere il periodo temporale da ricordare (per esempio prevedendo 10 bei ricordi relativi alle giornate di ieri e dell'altro ieri); QUANTI BEI RICORDI può essere giocato nel contesto scolastico ed in quello familiare. Consiglio agli insegnanti di proporlo prima quotidianamente, invitando gli alunni a focalizzare l'attenzione sui bei ricordi del giorno precedente e quando hanno preso dimestichezza con il gioco, proporlo il venerdì, chiedendo di ricordare i bei ricordi di tutti i giorni della settimana scolastica, che possono essere anche gli argomenti didattici trattati. Lo stesso gioco può essere proposto in famiglia, ponendo l'attenzione sui bei momenti trascorsi con i propri cari. I bei ricordi che emergeranno durante il gioco rappresenteranno degli esempi di gentilezza, che potranno esssere riproprosti nella quotidianità, grazie all'esperienza  memorizzata. Un invito a tutti a giocare a QUANTI BEI RICORDI, per essere più felici. 

La gentilezza lascia un bel segno, quando si presta attenzione.

Luca Nardi 

 
 
 
  • Invia a un amico

libri consigliati

 

racconti

presentazione SI, DAI, DICIAMOLO!!

Si parla e si scrive poco di gentilezza, ma l'esempio é ciò che più conta per diffondere un messaggio. Ognuno, sono certo, che ogni giorno compie, o riceve, almeno un atto di gentilezza (una parola, un gesto, un'azione),

diario 2018

16 Settembre 2018 alla Festa di Campo Canavese Giochiamo Insieme Country

Per la Festa dell'Uva, organizzata dall'Associazione Sportiva di Campo Canavese, ho proposto un'animazione educativa, tematizzata sui giochi di campagna, in cui i bambini partecipanti,

SCUOLA e FORMAZIONE

 

FAMIGLIA e SOCIALE

 

CULTURA e SPORT

 

FESTE e ANIMAZIONE

 

La Passeggiata delle Fontane di Lessolo

La Passeggiata delle Fontane di Lessolo - il blog di Nardi Luca

scarica il gioco

rubrica SI, DAI, DICIAMOLO

rubrica SI, DAI, DICIAMOLO - il blog di Nardi Luca

racconta la tua esperienza di gentilezza

rubrica SI, DAI, DICIAMOLO - il blog di Nardi Luca

racconti sulla gentilezza condivisi dei visitatori del sito

Giocopedia della Gentilezza

Giocopedia della Gentilezza - il blog di Nardi Luca

Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza

Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza - il blog di Nardi Luca

I Giochi del Cuore

I Giochi del Cuore - il blog di Nardi Luca

ORDINA IL MANUALE

Grazie dell'attenzione

Seguimi su Instagram

Seguimi su Instagram - il blog di Nardi Luca

Seguimi su Twitter

Seguimi su Twitter - il blog di Nardi Luca